Tutto esaurito in molti siti della Campani per la Notte dei Musei

Tutto esaurito in molti siti della Campania per la grande notte dei musei, in programma domani 19 maggio. L’evento si svolge in contemporanea in tutta Europa e quest’anno coinvolgerà oltre tremila siti di 40 paesi del vecchio continente. Ingresso gratuito dalle 20 del 19 maggio alle 2 del 20 maggio (ultimo ingresso all’una). Molti dei luoghi d’arte che hanno aderito all’iniziativa organizzeranno visite guidate, eventi di danza, o performance teatrali.

POMPEI ED ERCOLANO - Uno dei siti più gettonati è quello degli Scavi di Pompei dove sono «over» le prenotazioni per

l’apertura straordinaria delle Terme Suburbane, unica area visitabile per l’occasione. Sarà possibile accedere, senza prenotazione, dalle 20.30 all’1.30, al «Padiglione della barca» degli Scavi di Ercolano dove è esposta la celebre imbarcazione rinvenuta nel 1982 sull’antica spiaggia, assieme ad una ricca serie di reperti collegati al mare e alle attività marinare della città. All’Antiquarium di Boscoreale sarà possibile visitare la mostra «I Calchi» ed ammirare un affresco con Bacco proveniente da una villa del territorio, recentemente recuperato a Londra sul mercato antiquario dalle forze dell’ordine.

MEMUS E TEATRO DI CORTE – Tra gli altri luoghi aperti per l’evento il MeMus: il museo e archivio storico del Teatro di San Carlo, resterà aperto, gratuitamente, dalle 19.30 fino alle 24. Il museo a Palazzo Reale di Napoli ha prorogato fino al 2 giugno la mostra «Opera ad Arte-Arte all’Opera»; al Teatro di Corte del Palazzo Reale di Napoli, che rimarrà aperto gratuitamente per tutta la notte, Massimo Fargnoli incontra il celebre compositore italiano Sylvano Bussotti, recentemente festeggiato al Maggio Musicale Fiorentino, con un Concerto per i suoi ottanta anni diretto da Zubin Metha.

BELLE ARTI E CAPODIMONTE – All’Accademia di Belle Arti resteranno aperte Galleria e Gipsoteca dalle 19 alle 23. La serata sarà arricchita da performance artistiche, visite guidate e intrattenimenti musicali. Al Museo di Capodimonte «Clic si suona», lo scatto, emozione visiva, si fonde con la musica composta per l’occasione da Marco Sannini ed eseguita dai musicisti del Conservatorio di San Pietro a Maiella. Aperti anche i musei Nitsch, del Tesoro di San Gennaro, del Mare e l’Orto Botanico.

SANSEVERO E VON HAGENS – Anche la Cappella Sansevero resterà aperta: il tempio di via de Sanctis resterà aperto continuativamente dalle ore 10 del mattino a mezzanotte (ultimo ingresso consentito alle ore 23.40). A partire dalle ore 18, il biglietto ordinario di ingresso sarà ridotto da 7 a 5 euro, mentre a partire dalle ore 18.30 fino alla chiusura, i visitatori saranno allietati da interventi musicali e teatrali a cura dell’associazione culturale NarteA: nelle vesti del principe Raimondo di Sangro, un attore interagirà con il pubblico illustrando i capolavori della cappella barocca, mentre nell’aria echeggeranno note di violino. Nella cavea sotterranea, inoltre, dove sono esposte le misteriose «Macchine anatomiche», un altro attore darà voce al medico che fu incaricato dal principe di eseguirle, Giuseppe Salerno, e al racconto delle sue creazioni. Alla «Notte dei Musei» aderisce anche la mostra di Gunther von Hagens’ Body Worlds all’Albergo dei Poveri che accoglierà i visitatori con due visite di taglio scientifico.

fonte: corriere.it