Tecnosistemi spa investe sul territorio campano e acquisisce Novatel srl

Tecnosistemi Tlc SpA di Caivano acquisisce il 100% di Novatel Srl e si prepara ad investire sull’azienda di Arzano, leader nel settore del contract manufacturing elettronico, specializzata in servizi ems, produzione, assemblaggio e testing schede elettroniche, collaudi di produzione, ingegnerie. L’acquisizione del restante 50% (che era di proprietà della Telecontrolli di Casoria) è costata 1,5 milioni di euro. “La Novatel gode di ottima salute ed è in continua espansione grazie anche alla nuova strategia messa in atto dalla nuova proprietà – fanno sapere dalla dirigenza aziendale di Tecnosistemi Tlc SpA (leader del settore delle Telecomunicazioni) -. Intanto è pronto il nuovo piano di ristrutturazione che interesserà Novatel e che prevede, tra l’altro, l’acquisizione di una nuova linea di produzione SMT e l’avvio di una seria azione programmatica volta a conquistare nuove posizioni sui mercati internazionali”.

Un trend in crescita

Novatel è un’azienda virtuosa, e in gran forma, in procinto di lanciare un nuovo piano di sviluppo che a breve sarà presentato alle parti sociali. Semplici ed essenziali i punti cardine della nuova gestione e le linee guida che accompagneranno le decisioni nel prossimo quadriennio, e che possono così essere riassunte:

– ristrutturazione societaria;

– riorganizzazione del personale ed esternalizzazione;

– investimenti e ricapitalizzazione;

– incremento delle attività verso l’esterno e nuove scelte strategiche.

Nei prossimi mesi Novatel trasferirà la propria sede nel nuovo plant di Frattamaggiore. Il trasferimento degli uffici, l’unificazione delle attività e altre azioni che si concretizzeranno nelle prossime settimane, rappresentano i segnali evidenti dell’”aggressività” con cui la nuova proprietà ha deciso di attuare una strategia con l’obiettivo di portare l’azienda ai vertici del settore elettronico.

Una nuova linea produttiva

Il primo acquisto programmato, in ordine di tempo, riguarderà una nuova linea SMT (surface mount technology, in italiano “tecnologia a montaggio superficiale”), il che comporterà un importante investimento che si tradurrà in obiettivi concreti di efficienza e di qualità, qualcosa che avrà un immediato riflesso sulla clientela. L’investimento su una nuova linea di montaggio garantirà, tra l’altro, la possibilità di ingrandire l’attuale capacità produttiva per meglio rispondere alle crescenti esigenze del mercato, di aumentare la competitività aziendale e di ridurre i costi di manutenzione delle linee. Sono molteplici le azioni già programmate dal management aziendale di Novatel, tenute per il momento nel più stretto riserbo per ovvie ragioni di mercato, ma anche perché il nuovo team posto alla guida dell’azienda di Arzano e la proprietà (Tecnosistemi) intendono darne prioritaria comunicazione alle parti sociali. La società, che nei settori di competenza è tra i primi 200 competitor europei, e fra i primi 4 in Italia, opera in diversi continenti, dall’America del Nord all’Africa e all’Asia. Attualmente Novatel vanta un ricco portafoglio clienti, tra cui spiccano aziende di livello internazionale dei più svariati settori produttivi (elettronico, sanitario, trasporto ferroviario, energetico).

*

Novatel, con sede ad Arzano, fondata nel 1988, si occupa di servizi ems, produzione schede elettroniche, collaudi di produzione, ingegnerie faceva parte dell’Ipmgroup, della famiglia De Feo). I dipendenti sono 150. Novatel è  proprietaria di un’azienda tunisina, la Novatek con 48 addetti.
Tecnosistemi Tlc spa, con sede a Caivano, è l’unica azienda in Italia che installa il trial per la rete Lte, ovvero il cd 4G. La società opera nel settore delle infrastrutture, con particolare attenzione al mondo delle telecomunicazioni, e negli ultimi tempi ha deciso di puntare sui mercati esteri (Germania e Brasile, in primis). Direttore commerciale e marketing della Tecnosistemi Tlc è Ciro Fico. La direzione tecnica è affidata a Giuseppe Granato che coordina le attività delle quattro aree di business, di concerto con l’ufficio del personale gestito da Vincenzo Di Martino.
Nel 2007, l’azienda nasce dalla cessione del ramo di azienda della Mondo Tlc srl, di proprietà della Tecnosistemi Group Holding. All’epoca fu acquisito il marchio Tecnosistemi Tlc Spa di Rozzano, società nata dalla cessione di Italtel Sistemi. “Oggi siamo 80 dipendenti, divisi su tre sedi, Caivano, Carsoli (L’Aquila) e Palermo – dice Fico -. Abbiamo raggiunto un turnover di circa 15 milioni di euro. Il nostro è un tasso di crescita a due cifre che ci ha permesso, dal 2007 ad oggi, di triplicare il nostro fatturato. I nostri clienti sono i quattro operatori italiani e tutti gli O&M, ovvero i produttori di hardware come Nokia Siemens Network, Alcatel Lucent, Ericsson e Huawey”. M.V.