Mercato S. Severino, stagione teatrale col botto. In cartellone Mascia, Rizzo e i fratelli Gallo

Si alza il sipario sulla stagione teatrale 2015/2016 della Fondazione Teatro Città Di Mercato S. Severino. Partenza col botto: venerdì 30 ottobre va in scena Federico Salvatore con “..E noi zitti sotto!”. Seguiranno il 20 novembre, Gino Cogliando e Ugo Piastrella con “E’ tornato papà”, una commedia comica di Gennaro Morrone, diretta da Ugo Piastrella; l’11 dicembre, Davide Ferri in “Sesso, rose e terapia”, commedia di E. Guadagno e R. Minervini con la regia di Gaetano Liguori; il 15 gennaio, Luciano Capurro con “Le stelle del cafè chantant” diretta da Luciano Capurro; il 29 gennaio, Gloriana e Nello Mascia con “Filomena Marturano” di Eduardo De Filippo, diretto da Nello Mascia; il 16 febbraio, Biagio Izzo con “L’amico del cuore”, una commedia scritta e diretta da Vincenzo Salemme; il 26 febbraio G. Rizzo e D. Sanchez e A. Elia in “Benvenuti a…”, regia di Giacomo Rizzo; il 18 marzo, Gianfranco e Massimiliano Gallo con “E’ tutta una farsa” diretta da Gianfranco Gallo. La rassegna si concluderà il 22 aprile con Laura Freddi in “Stressati… ancora di più”, commedia diretta da Lucio Pierri.

Il ricco cartellone teatrale è stato presentato al Comune dal presidente della Fondazione Teatro, l’avvocato Andrea Torre, alla presenza di Fabio Manifesto2015 (2)Stornaiuolo, responsabile del Teatro di Mercato S. Severino, degli assessori comunali Rosa Ascolese e Assunta Alfano e di alcuni alunni della scuola media San Tommaso. “Il futuro continuerà in questa direzione – dichiara il presidente Torre – la Fondazione punta ad un nuovo modello di produzione culturale mettendo in campo idee, passioni, energie con il giusto riconoscimento per il lavoro che si fa ma anche con umiltà, lavorando in maniera seria, senza spreco di risorse. Abbiamo tanti progetti per l’inverno e la primavera che vedranno il coinvolgimento delle scuole del territorio e di alcuni professionisti”.

“Per rilanciare la cultura teatrale – spiega l’assessore comunale alle Politiche dello Spettacolo, Rosa Ascolese – dobbiamo creare delle sinergie tra tutte le componenti, le potenzialità, le idee che attraversano la nostra città dagli studenti ai docenti, dalle associazioni a tutti i cittadini”. “Tra le iniziative in programmazione spiccano il corso di dizione e recitazione – aggiunge l’assessore alle Politiche scolastiche e culturali, Assunta Alfano -. Abbiamo voluto gratificare gli alunni della scuola secondaria di I grado “San Tommaso” licenziati nell’anno scolastico 2014/15 con dieci/decimi con lode – Donvito Miriam, Penna Anna Adele, Scala Andrea, Erra Genoveffa, Ferraioli Chiara, Franzese Miriam, Bergamo Francesca, Cipolletta Alfonso Alessandro, Giordano Dario Sabatino, D’Andrea Daniela, Romano Giovanna – omaggiandoli con un abbonamento teatrale”. Basilio Puoti