Unisa, “Campania in Architettura 2015”: menzione per le Residenze del campus

residenze-1L’Università di Salerno è tra i protagonisti di “Campania in Architettura 2015”, il premio regionale di Architettura contemporanea, promosso dall’Istituto Nazionale di Architettura – IN/ARCH Campania e dall’Associazione Costruttori Edili di Napoli – ACEN. La struttura delle Residenze universitarie del Campus di Fisciano si aggiudica una menzione speciale per la categoria “Nuove Costruzioni”. “Campania in Architettura 2015” premia l’opera delle residenze e i tre soggetti fautori della stessa: il committente (l’Università di Salerno), il progettista (prof. Enrico Sicignano – Delegato alla Riqualificazione e gestione del Patrimonio Edilizio di Ateneo) e l’impresa (I.G.E.R. – Polimpianti).

 

Obiettivo del Premio è la valorizzazione dell’architettura contemporanea realizzata da progettisti italiani nel territorio della regione Campania, attraverso la promozione dell’opera costruita intesa come esito della partecipazione di soggetti diversi: dal committente agli imprenditori, ai produttori di componenti, ai progettisti. Il complesso delle residenze universitarie del campus di Fisciano, realizzato nel 2009, rappresenta un risultato importante sotto il profilo urbanistico, sociale e di connotazione territoriale. Le residenze, gestite dall’A.Di.S.U. Salerno, si compongono di monolocali e di mini appartamenti già arredati, offrono agli studenti, al personale docente e al personale tecnico fuori sede 282 unità abitative in stile contemporaneo. Negli ultimi anni, con il programma di lavori Costruendo UNISA, l’Ateneo sta procedendo alla riqualificazione e all’ammodernamento del patrimonio di spazi e strutture universitarie, nonché alla realizzazione di nuove opere architettoniche. Il prof. Sicignano dichiara: “Si tratta di un apprezzato riconoscimento per un’opera che si distingue non solo per la particolare impostazione progettuale, ma anche e soprattutto per i suoi livelli di funzionalità e vivibilità. Come Ateneo che presta particolare attenzione alla bellezza del campus e alla efficienza delle sue infrastrutture, ci impegniamo per continuare a lavorare in questa direzione”.