Leonardo Da Vinci, il “Genio del Bene” in mostra a Salerno

Il maestro Mario Paolucci e la Tappeto Volante presentano l’evento “Leonardo da Vinci – il Genio del Bene” per le Luci d’Artista a Salerno. Dal 1° novembre 2017 al 28 febbraio 2018 il suggestivo Palazzo Fruscione nel cuore del centro storico di Salerno ospiterà una mostra sulla vita, le opere e le macchine del Genio dell’Umanità: Leonardo da Vinci.

In esposizione le macchine, realizzate artigianalmente dalle sapienti mani del Maestro Mario Paolucci su progetti originali di Leonardo, sia in scala sia a grandezza naturale e realmente funzionanti. Saranno inoltre esposte alcune riproduzioni dei capolavori e dei codici del Genio. Curatore della mostra è Domenico Corrado. L’esposizione, patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Salerno, è stata presentata a Palazzo di Città, alla presenza del sindaco Vincenzo Napoli e all’assessore al Commercio Dario Loffredo.  La mostra consente di ammirare da vicino, e perfettamente funzionanti, diverse macchine inventate dal grande genio di Leonardo da Vinci: ci saranno infatti macchine per il volo, come il predecessore del paracadute, una bicicletta, una sega idraulica e molte altre invenzioni. Tutte le macchine sono funzionanti e possono essere toccate e provate, “per consentire un’intensa esperienza percettiva sensoriale attraverso cui attivare meccanismi emotivi e cognitivi”. Obbiettivo dell’evento: divulgare l’opera del grande personaggio del rinascimento che svolse ruoli di pittore, architetto, scienziato, inventore, scultore, scenografo, musicista, uno dei più grandi Geni che l’Umanità abbia mai avuto. Il Maestro Paolucci spiega come sia stato effettuato un intenso lavoro di ricerca soprattutto per le macchine più adatte al contatto con il pubblico“Sono state realizzate alcune macchine da guerra, come il cannone scomponibile e il carrarmato – afferma Paolucci -. L’auspicio è che questa mostra possa spingere tante persone a interessarsi al personaggio di Leonardo”
Ognuna delle riproduzioni sia di quadri, sia di macchine e meccanismi esposti, è dotata di un Qrcode, (un codice a barra) che inquadrato con un qualsiasi smatphone, restituisce le informazioni sull’opera, provenienza, epoca, ubicazione e una descrizione multilingue. La mostra si completa con una serie di video multimediali e filmati di repertorio National Geografic, sulla vita del Genio toscano, ed una serie di pannelli illustrativi e descrittivi dei famosi codici Vinciani, per un vero e proprio viaggio a ritroso nel tempo. Fino ad oggi la Mostra è stata allestita a Roma, Firenze, Milano, Matera, Abu Daby, Sidney e Wenzhou in Cina.
Inoltre, per la gioia dei grandi e il divertimento dei più piccoli, alla fine del percorso espositivo c’è la possibilità di ” travestirsi” da Leonardo e provare a costruire con le proprie mani alcune delle macchine in esposizione: il ponte girevole, il ponte ad incastro, il paracadute, la camera degli specchi, il crik, ecc, in modo da vivere una esperienza estremamente divertente, ma altamente intuitiva e valida sotto un profilo didattico e cognitivo. La visita alla mostra su Leonardo da Vinci a Palazzo Fruscione, che è situato nel cuore del centro storico di Salerno, in vicolo Adelberga, 19, di fianco al Duomo di San Matteo, rappresenta anche un’ottima occasione per vivere la magica esperienza delle “luci d’artista” la più spettacolare e suggestiva esposizione di opere d’arte luminosa, installate in tutte le strade, le piazze ed aree verdi della Città.

La Mostra resterà aperta dal 4 novembre 2017 al 10 gennaio 2018, il lunedì, mercoledì e giovedì dalle 10 alle 19, il venerdì, il sabato e la domenica dalle 10 alle 22. Dall’11 gennaio al 28 febbraio 2018, dal mercoledì alla domenica, dalle 10 alle 19. Il costo del biglietto è di 7 euro per gli adulti; 5 per i ragazzi da 4 a 15 anni, per gli over 65 per le scolaresche e per gruppi di almeno 20 persone.
Per una ottimale fruizione della Mostra si consiglia la prenotazione.
Info: 0818631581 – 3391888611 (anche WhatsApp) www.tappetovolante.org
leonardo salerno verticale piccolo
Leonardo da Vinci (Vinci 15 aprile 1452 – Amboise 2 maggio 1519). Un pittore, ingegnere e scienziato italiano. Uomo di ingegno e talento universale del rinascimento italiano, incarnò in pieno lo spirito della sua epoca, portandolo alle maggiori forme di espressione nei più disparati campi dell’arte e della conoscenza. Si occupò di architettura e scultura. Fu disegnatore, scenografo, anatomista, musicista, progettista ed inventore. E’ considerato uno dei più grandi geni che l’umanità abbia mai espresso. BP